giovedì 2 marzo 2017

Attacco dei Giganti - Shingeki no Kyojin


Autore: Hajime Isayama
Titolo originale: Shingeki no Kyojin
Casa Editrice: Planet Manga
Target: Shounen
Formato: 192 pagine, brossura b/n

Il successo e la fama di Shingeki no Kyojin precede questo mio post, ne sono consapevole.Ho cominciato con un certo ritardo, ritardo -per quanto assurdo possa sembrare- voluto. Quando qualcosa è eccessivamente sulla bocca di tutti e mi ritrovo a relazionarmi con persone super appassionate, si creano eccessive aspettative su ciò che sarà il mio giudizio e non riesco ad approcciarmi sul fenomeno in questione, anzi sviluppo una sorta di repulsione. Quando le acque intorno a Shingeki no Kyojin si sono un po’ calmate, ho deciso di leggere il primo numero del manga. I disegni non mi piacquero, anzi mi guastarono la lettura...

Poi scoprii l'anime. Fatevi una scorpacciata di epicità prima di proseguire con il post.






Siamo in un medioevo alternativo post-apocalittico dove sono state erette tre cerchie di mura concentriche alte cinquanta metri l’una nel disperato tentativo di proteggere ciò che rimane del genere umano, perchè il resto è stato divorato dai Giganti. Queste muraglie, Wall Maria, Wall Rose e Wall Sina delimitano il territorio degli esseri umani i quali hanno rinunciato alla libertà in cambio della salvezza. Le Mura sono costantemente sorvegliate dal Corpo di Guarnigione, soldati che si occupano della loro manutenzione, mentre la sicurezza all'interno delle città è garantita dal Corpo di Gendarmeria. Invece il Corpo di Ricerca, composto da soldati addestrati all’abbattimento dei Giganti, viene mandato in missione fuori dalle mura per scoprire di più su questi mostri. Cosa siano questi Giganti, da dove arrivino e quale sia il loro scopo nessuno lo sa. Si tratta di creature mostruose dalle forme umanoidi che divorano gli esseri umani, l’unico cibo al quale sembra siano interessati. 
  
Nella piccola cittadina di Shiganshina vivono Eren Jaeger, Mikasa Ackermann e Armin Arelet tre giovani amici molto diversi tra loro che sognano di poter vivere liberi nel mondo esterno e non sopportano l’umanità viva in gabbia. Dopo un secolo di pace all’interno delle mura, accade l’impossibile: un Gigante Colossale, dalle dimensioni mai viste prima di quel momento, appare improvvisamente dietro le mura e con un calcio crea una breccia nel Wall Maria. L'orda di Giganti a suo seguito immediatamente si riversa nella città e inizia a fare strage fra la popolazione. L’umanità è costretta di nuovo ad imbracciare le armi per fronteggiare la grave minaccia. Eren brama vendetta e si ripromette di eliminare ogni singolo Gigante sulla faccia della Terra. 

Scritto ciò, non vi resta che iniziare la visione di questo anime fichissimo e scoprire da voi come si sviluppa la storia... Come vi spiegate il successo di quest'opera? Secondo me le parole chiave sono: MISTERO e REALISMO. Attacco dei Giganti è pieno di segreti da svelare e tutti i dettagli sono studiati nei minimi particolari. Ha un notevole spessore psicologico, troverete interessanti le relazioni e le reazioni umane perchè sono molto realistiche. Personalmente ho scoperto tante nozioni sulle armi e le strategie di Guerra. Vedrete combattimenti crudi, sanguinolenti e senza censure. Suderete testosterone da ogni poro. Qui si respira Lotta per la Sopravvivenza e per la Salvezza a pieni polmoni, i personaggi si trovano nel bel mezzo di una Guerra contro i Giganti e contro loro stessi. Infatti il terrore della Morte, di fallire una Missione e la paura di deludere i propri compagni si impossessa dei cuori di tutti i personaggi che ... muoiono continuamente. Quindi badate bene ad affezionarvi a qualche personaggio... Stesso problema di Games of Thrones insomma!

Lo stile di disegno dell'anime supera quello del manga e trasmette in maniera efficace la mostruosità dei Giganti e l’orrore e la disperazione che compare sui volti dei personaggi alla loro vista.  Il mio ragazzo sta collezionando i volumi del manga e ogni tanto ne approfitto per attingere dalla sua biblioteca perchè la curiosità mi mangia viva. Non vediamo entrambi l'ora di vedere la nuova stagione! Voi?
Posta un commento